Friday, October 8, 2010

Il Circolo del Cinema.


Ho deciso che mi dedico alle cose belle, non che prima non lo facessi, ma adesso sento di esserne attratta ancora di più.
Faccio lunghe passeggiate, rilassanti nuotate in piscina, impegnative letture, deliziosi manicaretti e vado al cinema.

Mi sono iscritta al Circolo del Cinema di Verona.
Un'associazione che è stata fondata nel 1947.
Ogni giovedì, in quanto socia dell'associazione, ho diritto ad assistere ad una proiezione.
Ieri ha avuto inizio l'anno sociale con il primo film in programma: "Le refuge" ( = Il rifugio) del regista francese François Ozon.
E' un film del 2009 che parla di una donna che decide di passare i mesi della sua gravidanza, "rifugiandosi" sull'oceano.
L'attrice (Isabelle Carré) che interpreta la protagonista era realmente incinta durante le riprese del film.
La sua pancia è stata in realtà la vera protagonista delle scene.
Il regista fa diventare il corpo della donna "il catalizzatore di altre vite. Piuttosto che isolarla, Ozon apre letteralmente il corpo di Mousse (la protagonista) sul mondo. Per cui il miracolo non occorre al termine della gravidanza con il parto, strategicamente lasciato fuori campo, ma durante la gestazione di una nuova vita. (...)"*

Recensioni e trailer del film.

* Giona A. Nazzaro, da "MicroMega-online", 25.7.2010

Nella foto: Dingle Peninsula, Ireland, 2006